Cerchi contatti gay? Ecco come trovarli!

contatti gay

Cerchi contatti gay? Ecco come trovarli!

Se ti stai chiedendo come trovare contatti gay, sappi che oggi è molto facile: il merito va a Internet e alle tante porte che ti apre, perché sul web troverai tantissimi canali per poter raggiungere questo scopo. Si parte ovviamente dai siti gay italiani, fino ad arrivare alle varie chat e anche alle app per rimorchiare.

Poi non devi mai dimenticarti il potenziale dei social network come Facebook e delle bacheche di annunci. Se sei un tradizionalista, sappi che anche il “mondo reale” ti offre una marea di opportunità diverse, sebbene oggi il modo migliore sia accedere al web e usare i canali che ti abbiamo menzionato poco sopra.

In ogni caso, in questo articolo approfondiremo questo tema e scopriremo insieme ogni singolo strumento utile per conoscere nuovi ragazzi o uomini gay.

Raccogliere contatti gay sul web

Si parte ovviamente dal web, ovvero la risorsa più preziosa che hai a tua disposizione, e che puoi usare in mille modi diversi. A questo punto devi solo decidere che tipologia di strumento usare, perché ne esistono di più o meno complessi.

Conviene iniziare proprio da quelli meno impegnativi, anche se risultano essere anche meno efficaci. Per farti un primo esempio, potresti andare sulle bacheche virtuali a caccia di annunci gay come ad esempio la famosissima Bakeca Incontri: in siti come questo, per ogni città italiana, potrai trovare degli annunci di persone interessate ad un incontro con altri omosessuali.

Si tratta di un modo molto semplice, in quanto si basa sulla pubblicazione di un annuncio nudo e crudo, spesso con una foto in allegato e con i riferimenti di contatto (ad esempio il numero di telefono).

Purtroppo è anche il canale meno consigliato, perché non si può in nessun modo attestare la veridicità degli annunci e delle persone che l’hanno pubblicato, quindi non sai mai chi si cela effettivamente dietro quel testo.

Non puoi sapere se è una persona degna di fiducia, se è chi dice di essere, se la foto è sua e via discorrendo. È per questa ragione che ti sconsigliamo vivamente di usare questi strumenti, anche se vuoi solamente trovare una scopata gay e nulla più.

Un sistema già più serio di approcciare qualcosa di semplice su Internet è prendere parte ad una chat gay, come i vari canali che trovi su IRC (Internet Relay Chat). Pur rimanendo strumenti molto semplici, qui puoi già chattare in tempo reale e iniziare ad approfondire una conoscenza.

Puoi chiacchierare con tutti gli utenti nelle stanze pubbliche, oppure spostarti in privato (PVT) con gli utenti che ti interessano di più. Di solito il canale delle chat viene utilizzato per le prime chiacchierate e per scambiarsi i contatti, fra cui i numeri di telefono e i riferimenti social.

In sintesi, hai comunque la possibilità di spostarti dalle chat a quei canali che ti garantiscono effettivamente di conoscere se quell’utente è chi dice di essere.

Tutto il potenziale dei siti gay

Gli strumenti visti poco sopra hanno i loro pregi e i loro difetti, come spesso accade per tutte le cose che sono veloci da fruire e soprattutto gratuite. È chiaro che servirà del tempo per poter raccogliere dei contatti validi: tempo che tu potresti non aver voglia di spendere, data l’urgenza di trovare qualcuno che condivida come te la voglia di conoscere altre persone interessanti.

In questo caso non devi fare altro che cercare i migliori siti gay e usarli per trovare quei contatti che reputi più stuzzicanti. Di cosa si tratta? Di portali che somigliano molto ai social network come Facebook, solo che sono prettamente votati al dating (incontri gay) e dunque finalizzati a creare una relazione concreta fra i membri.

Chiaramente non tutti i siti di incontri per omosessuali sono uguali: da un lato ci sono quelli che intendono puntare solo sul sentimento, sulle relazioni stabili e sulla ricerca dell’anima gemella.

Dall’altro lato trovi anche i siti che invece puntano solamente al sesso gay fra gli utenti che lo popolano. In base ai tuoi gusti e ai tuoi desideri del momento, dunque, puoi trovare praticamente di tutto iscrivendoti in queste piattaforme.

Considera, però, che la qualità ha sempre un prezzo: l’iscrizione è gratuita, mentre per poter usare tutte le varie funzioni di questi portali dovrai pagare una quota di iscrizione mensile o annuale, a seconda del sito che stai usando.

Senza l’abbonamento è molto probabile che potrai comunque navigare sui vari profili degli utenti iscritti su questi siti, fermandoti però lì. In altre parole, non potrai contattarli, vedere le foto, chattare con loro o leggere i messaggi che eventualmente ricevi: una situazione a dir poco frustrante, che gioco forza ti spingerà a versare questa quota di iscrizione.

Non devi comunque vederla come un “ricatto”, semplicemente perché stai usando un servizio utile ed è giusto pagare per poter sfruttare un canale di qualità.

Non solo web: i contatti dal vivo

Raccogliere contatti gay è un’operazione che richiede molta pazienza: vale per Internet, figurarsi per i tentativi che compirai nel mondo “tangibile”. Noi ti consigliamo sempre di sfruttare il web per questo scopo, perché le opportunità che hai a tua disposizione sono davvero notevoli e molto rapide.

Di contro, tu potresti essere un gay vecchio stile e amante delle tradizioni, quindi di riflesso potresti avere il desiderio di usare i canali tradizionali per conoscere nuove persone come te.

Naturalmente hai delle opzioni a tua disposizione, come ad esempio i club, i bar e le discoteche per gay: devi comunque sapere che non sono facili da trovare, specialmente se si parla dei locali esclusivi, ovvero quelli che dovresti puntare.

Non è mai il caso di gettarsi in un locale aperto a tutti, perché molto probabilmente non troverai ciò che cerchi. Piuttosto è meglio iniziare a conoscere altri gay e andare con loro nei posti più eleganti, facendoti consigliare e creando un gruppo di amici.

È chiaro che si tratta di un cane che si morde la coda: se non conosci altri gay, come fai a conoscere questi locali? In realtà ti basta unire il tradizionale al digitale: puoi ad esempio usare Facebook per vedere quali sono gli eventi gay nella tua città, prendervi parte, iniziare a stringere un cerchio di amicizie e poi inserirti anche negli eventi più mondani.

Ciò vuol dire darsi molto da fare, aprirsi a nuove esperienze e accettare di sudare per potersi costruire un giro che sia piacevole da frequentare.

Vuoi un consiglio finale? Non dire mai di no ad una conoscenza. Nel senso che una persona non deve per forza piacerti fisicamente o stuzzicarti mentalmente: basta che sia piacevole da frequentare, perché non dovrai per forza portartela a letto.

Cosa vogliamo dirti? Che puoi tranquillamente creare delle semplici amicizie, e grazie a loro conoscere tanti altri gay: in questo modo potrai crearti un gruppo di contatti davvero ampio.

No Comments

Post A Comment